In Every Dream A Nightmare Waits: Between The Surface And The Sun

0
Condividi:

Esce per l’ottima Seashell Records un interessante disco di In Every Dream A Nightmare Waits di Ian Bonnar, musicista australiano conosciuto per essere il cantante dei The Bored Whores, un gruppo progressive/grunge/metal di Sydney. Intitolato Betwenn The Surface And The Sun, l’album è stato registrato durante un lungo periodo di tempo e ha coinvolto diversi musicisti via internet a causa della distanze che li separavano. Le atmosfere sono crepuscolari e le sonorità minimali e ridotte all’essenziale. La base di partenza è quella della canzone folk (anche se l’uso della chitarra acustica non è preponderante) su cui vengono ricamate varie sfumature ambient e psichedeliche. Fra le tracce che più mi hanno coinvolto citerei l’iniziale e intimista “Transition” che si avvale di un bel cello,  la sinuosa “The Vampire Light” con le sue efficaci trame acustiche e la psichedelica e molto “barrettiana” “Praying for you” ricca di buone vibrazioni. “Fade” è un’altra malinconica ballata per chitarra e tastiere che evoca stati d’animo tristi e uggiosi mentre “Waiting For A Cure” è invece sostenuta da incalzanti ritmi electro e ha una bella melodia. Ottime anche “The Same Mistake”, acustica e spettrale, e “Burning Man” che si muove ancora in territori psichedelici. Ma nel complesso  il disco è valido e non ci sono cadute di tono anche se forse mancano dei picchi memorabili. Betwenn The Surface And The Sun è un ascolto ideale da fare durante una giornata piovosa. In realtà non è facilissimo classificare questa musica che incorpora diverse influenze ed è ricca di sfumature anche se Ian Bonnar dimostra sicuramente di essere in possesso di un songwriting non disprezzabile. L’album esce in formato cassetta in edizione limitata ed è disponibile su Bandcamp  (http://seashellrecords.bandcamp.com/album/between-the-surface-and-the-sun).

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.