Enten Hitti: Fino alla fine della notte

0
Condividi:

Enten Hitti è un progetto italiano di musica di ricerca attivo da 20 anni. La proposta dei fondatori Pierangelo Pandiscia – polistrumentista e musicoterapeuta – e Gino Ape – musicista e formatore – è indubbiamente particolare. La musica è infatti ispirata alla musica rituale arcaica. Negli anni il gruppo ha svolto diverse attività componendo musica per documentari e spettacoli teatrali, sonorizzazioni per Radio RAIDUE e RAITRE e ha pubblicato inoltre video d’arte e libri di poesia sonora. Ora esce per la Hic Sunt Leones di Stefano Musso –  guru della musica italiana ambientale – un nuovo album intitolato Fino alla fine della notte che vede fra gli ospiti un nome importante come Vincenzo Zitello – collaboratore in passato di Franco Battiato e Alan Stivell – e pioniere dell’arpa celtica in Italia dal 1977 oltre all’attrice e ricercatrice Ewa Benesz. Il violinsita Gianpaolo Verga e la danzatrice Enya Daniela Idda completano la formazione. “Fino alla fine della notte” non è obiettivamente un disco di facile ascolto. La musica è dedicata all’esperienza degli Sleeping Concerts, una particolare pratica sonora introdotta dal musicista ambient e elettronico Robert Rich, uno dei giganti del genere. Si tratta di concerti notturni che durano tutta la notte fino all’alba.  L’intento è quello di influenzare i sogni degli spettatori creando una musica ipnotica. Fino alla fine della notte propone appunto le sonorità e le le atmosfere evocate dagli Enten Hitti in questi concerti. Per apprezzare questo tipo di proposta occorre approcciarsi in maniera corretta e ascoltare con concentrazione. Sin dalla prima traccia si viene immersi in una sorta di viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle antiche tradizioni mistiche tibetane e sufi. Vengono in mente i leggendari Popol Vuh che, negli anni ’70, riuscirono a creare una musica fuori dal tempo che univa le tradizioni culturali orientali e occidentali come nel capolavoro Hosianna Mantra. Fino alla fine della notte piacerà ai viaggiatori del Cosmo e a chi vuol far uscire l’animale mistico che ha dentro di sé.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.