Orchidée Noire: Insomnie Faire

0
Condividi:

Orchidée Noire è il progetto cold wave di Xavier Soquet, poliedrico giovane artista francese conosciuto in molti campi, fra i quali, ad esempio, la fotografia e la regia. La sua musica è un minimalismo elettronico capace di visioni fragili e fredde, a volte sottili e sfumate come spettri, ma generalmente ricche di suggestione e perfette per animi solitari ed introspettivi. Dopo una serie di produzioni – soprattutto singoli – curate da lui stesso e uscite alla spicciolata, arriva in questi giorni l’EP Insomnie Faire con quattro brani delicati e molto malinconici che ho sentito proprio congeniali e dunque eccoli qua. Il primo, “Promenades”, apre subito uno scenario gelido ornato dai finissimi ricami elettronici che si spandono in numerose variazioni: il canto dai toni accorati ed intimisti contribuisce mirabilmente al pathos irresistibile del pezzo. “Monochromes” è fluida e popolata da impalpabili armonie, con morbide ‘carezze’ sintetiche che definiscono l’atmosfera, così pervasa da una sorta di decadente  romanticismo. Molto bella anche “De vous à toi” che si avvale fra l’altro della voce sensuale ed insinuante di Coco Gallo dei Peine Perdue: qui il ritmo si fa più sostenuto e la melodia cupa e vagamente sinistra sembra ammiccare all’electro e al dancefloor raffinato. In chiusura “Déesse Lacrymale” propone suoni meno eterei ma più tesi ed inquietanti, concludendo in freddezza un piccolo pregevole lavoro che a noi amanti della cold wave dà davvero molta soddisfazione..

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.