Column One: Cindy, Loraine & Hank

0
Condividi:

Berlino è sempre stata una città in cui i fermenti più creativi delle avanguardie hanno avuto sempre grande spazio: in particolare, in ambito musicale, la capitale tedesca vanta una grande tradizione che avuto uno dei suoi momenti più alti nella nascita della cosiddetta Berlin School dei primi anni ’70 dove artisti come Klaus Schulze, Tangerine Dream e Ash Ra Tempel hanno dato vita all’epopea della Kosmische Musik. Ma l’attitudine alla ricerca non si è in realtà mai assopita come dimostra lo storico collettivo dei Colum One di cui la Zoharum pubblica ora un doppio album intitolato Cindy, Loraine & Hank. Il disco esce dopo il box celebrativo del 2011 No One e l’EP vinile Antiphona del 2013. La musica che possiamo ascoltare nei 2 cd è all’insegna dell’avanguardia senza compromessi: è una sorta di collage in cui si possono rinvenire elementi di musica concreta: viene usata la tecnica del field recordings. Queste registrazioni non sono poi così lontane da quanto proposto nei suoi innumerevoli album da un gruppo come i Nurse With Wound. Non è per intenderci musica industrial ma il risultato può essere accostato a certi sperimentatori che si muovono  all’interno di quel genere. Il flusso sonoro è caratterizzato dall’utilizzo di strumenti come piano, synth, zither, flauto, gong e da svariate fonti acustiche: il magma che ne fuoriesce è bizzarro ma non privo del fascino particolare che possiamo trovare in qualche dipinto di avanguardia: la stessa raffinata copertina, disegnata da Robert Schalinski, è basata su un’opera dell’artista concettuale John Hilliard. La formazione dei Column One era composta da René Lamp, il citato RobertSchalinski, Jürgen Eckloff, Andrew Loadman più Nada e Rasmus Schalinski oltre ad altri ospiti. Disponibole presso il sito della Zoharum: http://zoharum.com/index.php?MENU=news&OD=5

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.