Mattatoio5: Cheap Pop

0
Condividi:

La scena italiana non si ‘riposa’ e ci offre un ulteriore prodotto di livello notevole: Cheap Pop è il primo EP del nuovo progetto Mattatoio5, nato a Padova ad opera di Davide Truffo, Marco Pedron, Filippo De Liberali e Tommaso Meneghello, quest’ultimo già parte dell’ottimo duo The Rip di cui, a suo tempo, abbiamo visto l’omonimo album. La musica di Mattatoio5 ha spesso l’ampiezza di respiro del post-rock, ma le sue atmosfere appaiono più dark che ‘cosmiche’ e talvolta le note intense della chitarra spalancono visioni dense di malinconia. Cheap Pop contiene sei tracce che, se ascoltate di seguito e con la giusta disposizione, risulteranno ampiamente evocative e nostalgiche e non prive di passaggi dal sapore onirico. Prendiamo ad esempio “Because of You”: il ritmo sobrio dominato da linee decise di basso, la chitarra nervosa e penetrante ed il canto remoto colmano lo spazio di ombre inquietanti. La successiva “Cheap Pop” vi aggiunge una freddissima parte ‘sintetica’, una chitarra ipnotica e voci stranianti in sottofondo, così che l’oscurità cade avvolgente. Dopo, “Only You”, a mio avviso uno degli episodi migliori, apre un paesaggio di solitudine ed abbandono che, in effetti, ricorda un po’ qualche momento dell’album dei The Rip, l’altro progetto di Meneghello: l’esordio tetro scivola con disarmante lentezza in tesissime note di chitarra. Ma “A Different Speech” propone un piano estroso come filo conduttore del brano, abbinato alla voce dai toni, ancora una volta, monocordi e meditativi e “Mali” brilla per una ‘stilla’ di vivacità emanata, fra l’altro, da chitarra e canto più fluidi. “Walking in the Garden” conclude così con suoni meno freddi e più ricchi di pathos il primo lavoro di questo gruppo che, non a caso, riteniamo abbia scelto come moniker un riferimento letterario impegnativo e di matrice pessimistica: la musica dei nostri sa infatti offrire immagini di dolore non accessibili a chiunque. Cheap Pop è su Bandcamp.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.