Dernière Volonté: Prie pour moi

0
Condividi:

La ristampa di Obeir et mourir del 2014 aveva riproposto il vecchio repertorio dei Dernière Volonté, nel solco di sonorità ambient-industrial prossime alle cose di Les Joyaux de la Princesse. Non bisogna dimenticare come il progetto di Geoffrey D. era molto vicino inzialmente all’estetica dei primi Der Blutharsch e, non a caso, Albin Julius era una sorta di nume tutelare del gruppo tanto che le 2 band hanno condiviso anche un singolo. Successivamente è arrivata la svolta cosiddetta military-pop in cui le ambientazioni marziali venivano unite, con gusto e classe, alla new wave e a melodie pop. In questo senso dischi come Les Blessures De l’Ombre (2003) e Devant Le Miroir (2006) sono, a loro modo, 2 piccoli classici. C’è stata poi una svolta orientata verso il synth-pop con il progetto parallelo di Geoffrey D. denominato Position Parallele. Anche le nuove produzioni di Dernière Volonté si sono piano piano uniformate alla musica di Position Parallele. Questo indubbiamente ha forse deluso i primi seguaci fra cui il sottoscritto che, onestamente, ritenevano il primo corso molto più interessante. Il nuovo disco Prie Pour Moi non fa così che uniformarsi alla nuova formula dedita a un synth-pop raffinato ma fondamentalmente innocuo e privo di mordente: non che i nuovi Dernière Volonté siano da disprezzare: il gusto per la melodia di classe rimane ancora una delle loro caratteristiche più incisive. Così dopo l’inizio atmosferico di “Tenebres” ecco canzoni come “Les reves de Dorian”, “Sans fin”, “Petit soldat” e la title-track, sicuramente efficaci ma caratterizzate da un synth-pop un po’ di maniera. Nel complesso Prie Pour Moi scorre in modo piacevole senza particolari vette, fra la fiacca “Le premier souffle”, la tenebrosa “Lys et Rose, con qualche rimembranza martial, e la conclusiva e sussurrata “Sous l’arbre de la vie”. Prie Pour Moi piacerà in ogni caso a chi ha apprezzato anche le ultime cose e ai devoti del synth-pop.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.