Carlo Baja Guarenti: Argo 1943

0
Condividi:

moscheLe mosche e’ un’opera teatrale del 1943 di Jean Paul Sartre: si tratta di una riscrittura delle Coefore di Eschilo alla luce della filosofia esistenzialista. La vicenda narra di come Oreste e sua sorella Clitennestra si vogliano vendicare di Egisto che ha ucciso il loro padre Agamennone. Una volta compiuta la vendetta Oreste e Clitennestra chiedono perdono a Zeus e per punizione saranno tormentate dalle mosche. Le mosche assumono in questo modo nell’opera di Sartre la valenza moderna simbolica delle Erinni. Il musicista Carlo Baja Guarenti si e’ cosi’ ispirato alla suddetta opera teatrale di Sartre e al lavoro di Ilaria Carmeli con gli attori della Compagnia Teatro del Cigno e le ballerine di Eldons Danza per comporre la colonna sonora del dramma. Il disco e’ intitolato Argo 1943: le atmosfere sono epiche e uniscono elementi di ambient, musica classica con i momenti piu’ ispirati delle soundtracks di Ennio Morricone. Il tutto viene pero’ ammantato di ambientazioni oscure, rituali e misteriose che possono ricordare alcune cose dei grandi Rosa Crux nell’uso delle percussioni marziali e delle chitarre distorte. Il risultato e’ sorprendente e riesce realmente ad essere originale: ci troviamo di fronte a un’opera complessa che necessita sicuramente di piu’ ascolti attenti per essere pienamente apprezzata: tuttavia ne vale la pena in quanto la musica e’ di assoluta qualita’ e riesce a rendere bene quello che e’ il significato e lo spirito dell’opera. L’unico appunto che mi sento di muovere e’ che questo tipo di produzioni andrebbero associate alla “visione” dell’opera stessa per essere pienamente apprezzate anche se l’album riesce in ogni caso a vivere di vita propria. Argo 1943 esce per la Eibon Records di Mauro Berchi.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.