IAMX: Everything Is Burning (Metanoia Addendum)

0
Condividi:

A distanza di un anno circa dal sesto album Metanoia, Chris Corner/IAMX ha pubblicato un mini-album intitolato Everything Is Burning (Metanoia Addendum), ad esso collegato in quanto contiene sette tracce inedite che in quel disco non avevano trovato posto e nove remix di brani che, invece, in esso erano presenti. Anche se il lavoro non aggiunge granché al discorso intrapreso con Metanoia, fra i pezzi nuovi non ne mancano di gradevoli e la classe del nostro si lascia apprezzare ancora una volta. Apre “Everything Is Burning”, un motivo accattivante, dall’impostazione prevalentemente elettronica ed una parte vocale decisamente coinvolgente. Poi, “Dead In This House” è sicuramente una delle migliori: sonorità elettroniche intense e corpose, andamento sostenuto e atmosfera molto fosca fanno da sfondo al carisma di Corner e se “Triggers”, invece, eccede un po’ nel pathos, come occasionalmente accade nella sua musica, ecco “Scars” che aggiunge all’intensità un originale arrangiamento di stampo quasi ‘orchestrale’ per la ricchezza dei suoni, molti dei quali tristi e decadenti. Infine, dopo la più scontata “The Void”, troviamo “Eternity”, densamente emotiva e dark e “Turning Crimson” che conclude il primo CD con drammatiche note di piano e canto dalle tonalità sconsolate. Il secondo CD contiene, come si diceva, i nove remix. Premettendo che non tutti sono interessanti e sembrano più che altro versioni ballabili dei brani di partenza, vogliamo segnalare il remix di “Look Outside” a cura di Sam Lockwood di The Jezabels (Marat Sad) che non modifica il mood intimista dell’originale e quello di “Happiness” a cura di Gary Numan che accentua il pathos drammatico. Insomma, se qualcuno penserà che l’operazione alla base di Everything Is Burning (Metanoia Addendum) non fosse indispensabile più di tanto, sicuramente i fans di IAMX non se ne lamenteranno.

TagsIAMX
Condividi:

Lascia un commento

*