Nella variegata e creativa scena industrial polacca i Different State hanno avuto un ruolo di primo piano. Le loro esibizioni erano veri e propri happening di arte multimediale. Nel corso degli ultimi 20 anni di attività la line-up, lo stile e l’approccio dei Different State è radicalmente cambiato. Musicalmente c’è stata la transizione da un industrial primitivo e deflagrante verso una sorta di elettronica esoterica. D’altronde è sufficiente leggere le note di copertina  della nuova pubblicazione della Zoharum – che rende disponibile, in un doppio cd, 2 lavori del 2006 – per rendersi conto di quali siano le attuali tendenze dei DIfferent State. Fra le influenze si possono leggere i nomi di Syd Barrett, The Hafler Trio, David Tibet, Steven Stapleton, John Balance, Black Sabbath, Marcel Duchamp e Alvin Lucier. Sicuramente si tratta di un calderone quantomai ricco ed eterodosso all’insegna della sperimentazione e dell’avanguardia. Tuttavia non si pensi di trovarsi di fronte a un prodotto derivativo: ascoltando i 2 cd – rispettivamente intitolati More Than Music e It Cleans My Wounds – ci troviamo di fronte a una proposta sonora che, pur pagando qualche debito a nomi come The Hafler Trio e Nurse With Wound, riesce ad essere originale e unica. Alla fine la strana unione di loop minimali, musica astratta e ritmiche sconnesse è tutta farina del sacco di Marek Marchoff. È una fortuna poter riascoltare questi dischi che, nel corso degli anni, erano diventati irreperibili. Questa nuova edizione esce in un elegante digipack in vynil replica con copertina apribile ed è strettamente limitata a 300 copie. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/more-than-music-it-cleans-my-wounds.