Elvenking: Secrets of the magick grimoire

0
Condividi:

 

 

Veterani del folk-metal, etichetta che va loro decisamente “stretta” oggidì, gli Elvenking compiono venti anni di attività e danno alle stampe il nono albo di una carriera prodiga di meritatissime soddisfazioni. Un autentico grimorio (permettetemi il giuoco di parole) contente undici brani (dall’introduttiva “Invoking the woodland spirit” alla chiusura affidata ad “A cloack of dust”) ove non mancano i puntuali interventi del violino, strumento naturalmente inserito nella tessitura sonora del sestetto (“The horned ghost and the sorcerer”), ma che evidenziano pure il ricorso a strutture più articolate, come in “A grain of truth” ed in “Summon the dawn light”, episodio leggero e veloce che induce al canto, adattissima al contesto live così naturale per gli Elvenking, seguita dall’altrettanto convincente “At the court of the wild hunt” (ospite d’onore Snowy Shaw, già nei Mercyful Fate/Therion/Memento Mori e nella band di King Diamond). Secrets of the magick grimoire contiene altre pagine mirabili, come “Straigt inside your winter”, ballatona epica che profuma di legni pregiati destinati al fuoco delle pire votive, pregna di quegli elementi suggestivi sui quali gli Elvenking hanno edificato la loro epopea. Il disco è disponibile pure in edizione digipack ed in vinile, entrambe fornite di quattro tracce aggiuntive, alle quali sicuramente ricorreranno i die-hard fans dei bardi friulani.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.