One Dimensional Man: You don't exist

0
Condividi:

Interrompe sette anni di silenzio You don’t exist, anche se in questo lasso di tempo (un’eternità a ben pensarci, se riferita al bizzoso mercato discografico) Capovilla ha lasciato tracce evidenti del suo passaggio. Ma andiamo con ordine, compiliamo la lista e via, immersione nel calderone ove ribolle un composto sonoro denso, stratificazione del rumore reso liquido da una fucina che pare gestita da un demonio, l’esperienza pesa eccome, quando esordirono nel ’97 rappresentavano l’avanguardia, e per l’Italia pure una novità, ventiuno anni dopo confermano se ce n’era bisogno che un ruolo importante possono ancora giocarlo, e le carriere dei singoli elementi non vanno semplicemente sommate per determinare il peso specifico del progetto. Pronti a mantenere una lucidità ed una determinazione fredde, spietate, inesorabili, anche quando il chaos primordiale sembra prendere il sopravvento, questione di talento, si sa, in questo caso l’età conta davvero, se si mantiene allenato lo spirito. Come in “Alchohol” e nel delirio totale nel quale affoga indole nichilista e voglia di distruggere tutto: molto r’n’r, in fondo si tratta ancora una volta di chitarra/basso/batteria (ma “A crying shame” con quella voce femminile ci concede una parentesi di tregua). Potrei chiudere definendolo un gran disco, ma lo è al di là del nome che porta, ed allora vi affido al delirio blues deviato di “The american dream” ed al lezzo che emana: dalla ruggine del Michigan alla polvere del New Mexico, fino ad affondare nelle paludi della Louisiana (è un incubo ricorrente che tormenta le mie notti, sopra tutto quelle torride di metà estate…). Poco rassicurante, perchè quei nomi recitati con voce impastata che si appoggia ad uno strumentismo ridotto all’osso ci pongono dinanzi alla fine del sogno, per nulla confortante, peraltro… Ricominciamo da “Free speech”, poi magari usciamo a scaricare la rabbia, una bella corsa può giovare.

Per informazioni: http://www.Goodfellas.it
Web: http://www.facebook.com/onedimensionalmanofficial
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.