Flesh World: Into The Shroud

0
Condividi:

Si definiscono ‘dream punk’ i Flesh World, californiani di San Francisco che, già diversi mesi fa, hanno pubblicato l’album Into The Shroud. In realtà la band, nata da qualche anno e ora costituita da Scott Moore, Jess Scott, Sam Lefebvre e Andrew Luttrell non è che un’ulteriore reincarnazione del postpunk, per altro abbastanza fedele ai canoni che ne hanno rappresentato la grandezza. ‘Cosa c’è di interessante?’, direte voi. Soltanto un piccolo dato: Into The Shroud è un disco ben fatto e curato, ricco di sostanza ed emozione, oltre che un ascolto molto piacevole. La scuola è quella britannica classica, con atmosfere assai malinconiche ma anche sognanti grazie alla bella chitarra wave, alle trame ‘sintetiche’ accattivanti ma cupe a tratti, oltre che alla voce non superdotata ma decisamente piacevole di Jess Scott, paragonata da molti a Jenny Cassidy, vocalist nel capolavoro dei Section 25 From the Hip. La prima traccia è la cover di un gruppo new wave inglese degli anni ’80, una delle classiche meteore di cui poi non si è saputo più niente: “Destination Moon” faceva parte dell’unica release conosciuta dei Solid Space intitolata Space Museum, di recente ripubblicata da Dark Entries; i Flesh World ne forniscono una versione a tinte altrettanto fosche ma un filo più vivace. Bellissima la seguente title track, che evoca il più fresco e scanzonato degli scenari anni ’80, mentre”Knock to Answer” presenta quella particolare qualità ‘onirica’ di cui si diceva, esaltata dalle tonalità trasognate del canto. Poi, “To Hell with your Purity” propone nuovamente sottili note briose su una rimica brillante e, poco più avanti, “Tell me I’m in Exile” regala un ulteriore momento di estatica levità; “‘Ship Him to Shanghai” emoziona invece per la splendida melodia. Infine la conclusione è affidata a “This Great Cheap Face”, un tributo all’attrice americana Cookie Mueller morta di AIDS a soli quarant’anni, che chiude con evidente pathos un disco da non trascurare.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.