Gianluca Becuzzi, Massimo Olla: TheenD

0
Condividi:

In ambito di critica ci si interroga spesso sulla natura dell’arte: si dibatte su cosa è arte e su cosa non lo è. Per qualche critico l’arte deve sempre guardare avanti: altri pensano invece che l’espressione artistica,  durante il corso dei secoli, può avanzare anche non creando necessariamente qualcosa di nuovo. Difficile trovare delle risposte. In ogni caso mi sono venute in mente queste considerazioni a proposito del nuovo disco di Gianluca Becuzzi e Massimo Olla TheenD: in pratica si tratta di una personale rilettura e riscrittura del disco di Nico – The End – uscito nel 1974. A mio avviso siamo di fronte ad un esempio di come l’espressione artistica avanzi anche ripiegando su stessa. Si tratta di un tributo ad una grande artista che, però, viene fatto attraverso la sensibilità e il gusto estetico dei 2 musicisti. Le sonorità si riallacciano, in parte, al precedente RedruM, ovvero ambientazioni isolazioniste e cupe caratterizzate da una strumentazione scarna costituita dagli strumenti autocostruiti di Massimo Olla, dalle percussioni e, qualche volta, da una chitarra: su tutto svetta il vocione da autentico sciamano di Gianluca Becuzzi. Già dalla traccia iniziale “It Has Not Taken Long” siamo immersi in un’atmosfera apocalittica e marziale in cui l’universo di Nico si colora di sfumature ancora più desolate. In 2 tracce è presente anche la voce femminile di Sara Cappai. Davvero efficace è la rilettura di “The End” che, lo ricordo, era già in origine una cover dei Doors: l’atmosfera creata è sepolcrale e cupa: la voce di Becuzzi, potente e ieratica, viene accompagnata dalle percussioni marziali di Olla e da ambientazioni minimali in un crescendo emozianale da brividi. Chiude la ripresa dell’inno nazionale tedesco: nell’originale era Nico a cantarlo e suonarlo. Alla fine lo spirito del disco di Nico non è scomparso ma rivive nella musica di Becuzzi e Olla: è solo mutata la forma che è diventata, rispetto all’originale, più astratta e fluida. Disponibile su Bandcamp: https://lucesia.bandcamp.com/album/059-gianluca-becuzzi-massimo-olla-theend. Il disco si può acquistare presso Discogs al seguente link https://www.discogs.com/label/893460-Luce-Sia.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.