Hate: Useful Junk

0
Condividi:

Ritornano, dalle nebbie di tempi in fondo non sono così lontani, i genovesi Hate, un gruppo che forse non sarà sconosciuto ai più attentati seguaci della scena hard-rock italiana. Gli Hate si fecero notare negli anni ’80 con alcuni infuocati concerti che, all’epoca, gli diedero un seguito ristretto ma fedele. Suonarono, tra l’altro, assieme ai Necrodeath e a Paul Chain. Purtroppo la loro carriera venne funestata da un evento tragico ovvero la morte del giovane chitarrista Daniele Ainisi. Ora però gli Hate hanno trovato la forza di risorgere: agli originali membri Enzo Vittoria (voce e basso), David Caradonna (chitarra) e Luca Lopez (batteria) si è aggiunto il nuovo e valido chitarrista Sebastiano Rusca. Così, dopo 2 demo che, all’epoca, fecero gridare al miracolo, ecco finalmente il nuovo disco intitolato Useful Junk: si tratta di un lavoro autoprodotto in quanto il gruppo, come viene scritto nelle note di copertina, voleva avere l’assoluto controllo del nuovo progetto. Il lavoro è, in ogni caso, distribuito
dalla sempre attenta Black Widow di Genova. Per ottenere i migliori risultati, gli Hate si sono letteralmente isolati dal resto del mondo rifugiandosi in un piccolo villaggio montano. Il risultato finale è assolutamente degno di nota: siamo di fronte ad un solido e roccioso hard-rock che farà la gioia di quanti sono cresciuti ascoltando i Deep Purple e i Led Zeppelin. Oltre alle sonorità anni ‘70 ci sono anche concessioni a quelle più anni ’80 come nella ballata “Pouring Rain” ma, nel complesso, al di là delle influenze, non ci troviamo ad ascoltare un disco inutilemente nostalgico e sterile: Useful Junk ha infatti un senso e ha qualcosa da dire pur rimanendo in un contesto citazionista. Disponibile su Bandcamp: https://hatehardrockband.bandcamp.com/releases?fbclid=IwAR3lvNzsra56ESAsytyStNw-4THSaF0asn3WjjysLt5zsoENWAYbWdPrT-U.

TagsHate
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.