Petrolio: L+Esistenze

0
Condividi:

L+Esistenze è il nuovo album del progetto Petrolio dietro al quale si cela Enrico Cerrato, musicista dalla variegata esperienza musicale che va dal metal all’industrial, passando per il jazz, il noise e il punk.

Nelle 12 tracce che compongono l’opera è doveroso segnalare la collaborazione di figure di spicco del panorama musicale alternativo: Jochen Arbeit (Einstürzende Neubauten , Automat , AADK , Soundscapes), Fabrizio Modonese Palumbo (( r ), Almagest !, Blind Cave Salamander , Coypu , Larsen , XXL), Aidan Baker ((Nadja ), Sigillum S, MaiMaiMai e N Ran).

Fughiamo ogni dubbio: questo lavoro non è un album per tutti. Le coordinate generali muovono infatti dal post-industrial di base per sferzate su coordinate noise, dark ambient e drone, con lo scopo di devastare l’animo dell’ascoltatore, attraverso le elaborazioni sonore legate saldamente a ciascun artista che collabora nell’opera.

La sensazione complessiva è quella di un’opera concepita per far male. L’ascoltatore ne viene fuori turbato con la sensazione che il mondo sia un posto ancora peggiore di quanto già appurato fino ad ora.

10 sono i brani strumentali che dilaniano l’anima, 2 le tracce nelle quali è presente anche la voce, che diventa strumento aggiuntivo inquietante e angosciante.

L’opera è disponibile in due edizioni: vinile e cassetta. Edizioni complementari con tracklist differenti e quindi necessarie per avere il quadro completo dell’opera.

Solo per chi ha il coraggio di scrutare l’abisso che ci circonda.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.