Porn: The Ogre inside Remixed

0
Condividi:

Su Ver Sacrum ci siamo già soffermati sui Porn a proposito del loro disco The Ogre Inside. Si tratta di un progetto francese, fondato da Philippe Deschemin, devoto ad un suono gothic-metal e industrial pregno di atmosfere oscure e tematiche occulte. Non a caso Deschemin è un seguace di Aleister Crowley  di cui ha campionato la voce in alcune tracce dell’ultimo lavoro. In realtà si tratta di una personalità poliedrica e a tutto tondo come dimostra il fatto che Deschemin è anche uno scrittore di fantascienza: il concept di The Ogre Inside è infatti ispirato al suo romanzo Contoyen. Detto questo, andrebbe sottolineato come la musica dei Porn sia derivativa e con una scarsa ispirazione di base: certo gli amanti dei Fields Of The Nephilim e Type O Negative troveranno pane per i loro denti e magari proveranno qualche brivido ma l’originalità non è certo la loro  caratteristica. Il citato The Ogre Inside rappresentava il primo capitolo di una trilogia: ora la Echozone ne fa uscire una versione di remix ad opera di An Erotic End Of Times, duo di cui fa parte lo stesso Deschemin, Heartlay, Thot e Aura Shred. Il risultato finale è, a mio avviso, piuttosto deludente: non riesco a  capire che necessità c’era di fare uscire un album di remix: gli arrangiamenti, rispetto alle versioni originali, sono piatti e ammiccano a sonorità “danzereccie”. Già le composizioni originali, pur se di discreto livello, non erano memorabili ma questi rifacimenti sono imbarazzanti. Si tratta, sostanzialmente, di una pubblicazione inutile da parte di un gruppo non certo fondamentale.  I cultori e feticisti della scena gothic-metal magari acquisteranno questo cd ma io lo sconsiglio vivamente. Disponibile su Bandcamp: https://porntheband.bandcamp.com/album/porn-the-ogre-inside-remixed-2018.

TagsPorn
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.