Bonnie Li: Wo Men

0
Condividi:

 

Una vocalità esuberante ed un tappeto sonoro enigmatico, dark soul, musica per lunghe notti insonni. Minuti che scorrono lenti, attesa interminabile d’una alba che pare essersi scordata dell’umanità che l’attende. E’ allora che ti trovi solo con la tua coscienza. E non puoi ingannarla, no.

 

Ci troviamo al cospetto dell’ennesima promessa del pop al femminile, quello colto, quello che nobilita il vocabolo. Pop fasciato d’un peplo di raso carminio. Un sipario seppia che cela il palcoscenico sul quale va in scena il dramma della quotidianità più trita. Bonnie Li fa leva sul suo strumento naturale, una voce straordinaria capace di colpi ad effetto stupefacenti. Il singolo “I want you to die” ne è esempio concreto, quella che si dice una bella canzone, melodia usata ad arte, non svenduta bensì valorizzata da un impianto articolato. O la title-track, vocalizzi ritualistici intramezzati da brevi recitati. Da ascoltare dedicando attenzione ai suoni.

 

E’ cresciuta in Cina, Bonnie Li, vive in Francia ed ha soggiornato (per studio) negli Stati Uniti ed in Canada. Wo men gioca sulle parole “wo” e “men”, che in mandarino significano “noi”, ma unendole ecco che si ottiene “donne”. Meraviglia. Questo disco lo è, mescola vocaboli e lingue, lo fa con eleganza. Osservatelo bene, il suo fascino che emana mistero.

 

Anche nelle imperfezioni, Wo men lascia intravedere le sue potenzialità. V’è ancora da qualcosa da mettere a punto, da “registrare”, verrà coll’acquisire ulteriore esperienza; maturità che lascia alle spalle le indecisioni. Perché “Don’t worry”, dall’incipit scurissimo che s’attorciglia su chitarre furenti, evolve in un indisponente rappato maschile, proprio non riesco a farmela piacere, ed è un peccato perché le premesse erano altre. Ma non facciamone un punto di demerito, è solo un episodio.

 

Vi accarezza col velluto della sua voce, Bonnie Li, eppoi vi percuote con vocalizzi agghiaccianti (“Décroche”). Questa è la sua Arte, ed il meglio deve ancora disvelarcelo (“Sweet tongue” ci congeda con questa certezza). Abbiate pazienza, e segnatevi il suo nome.

 

Per informazioni: https://www.facebook.com/bonnieliproject
Web: http://airbonnieli.com
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.