My Right Of Frost: This Box Came Out of the Sky

0
Condividi:

I My Right Of Frost vengono da Genova e sono dediti a una musica radicale e di ricerca che li pone nel solco delle avanguardie storiche del ‘900. Sono attivi dal 2010 e sono formati da Francesco Marini, da Andrea Lombardi e da Raffaello Bisso. Ora esce – per la Hellbones Records – il loro lavoro d’esordio intitolato This Box Came Out of the Sky.  Si caratterizzano per una strumentazione particolare che prevede l’utilizzo di dispositivi analogici e autocostruiti. La loro musica, soprattutto dal vivo, è un’esperienza unica e difficilmente classificabile che unisce modernità e passato: dal punto di vista timbrico siamo di fronte a delle soluzioni sonore originalissime e uniche create dal loro parco strumenti fra cui il Theremin e vari tipi di oscillatori. Tuttavia chi è abituato a frequentare la musica elettronica e sperimentale senza compromessi potrà trovare delle analogie con compositori come Karl Heinz Stockhausen e con uno sperimentatore radicale come Conrad Schnitzler o come i primi Kluster/Cluster. Indubbiamente ci sono riferimenti anche all’industrial e al noise ma a mio avviso si guarda più al repertorio della musica di avanguardia. Non è musica di facile ascolto ma se siete abituati ad ascoltare i collage sonori dei Nurse With Wound – un gruppo che, non a caso, citava l’inventore dell’Intonarumori Luigi Russolo – questo disco di oltre 70 minunti – che esce in cd in una bella e raffinata edizione – potrebbe piacervi. All’interno è possibile leggere il loro manifesto programmatico in cui, fra tanti concetti filosofici ed estetici, traspare una “visione” anticonvenzionale ed eterodossa della funzione della musica e dell’arte. Disponibile su Bandcamp: https://hellbonesrecords.bandcamp.com/track/8-my-right-of-frost-volcabiton.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.