The Wake: Masked (Deluxe Edition)

0
Condividi:

Formatosi nel 1986 dal cantante Troy Payne e dal chitarrista Richard Witherspoon a Columbus, Ohio, Stati Uniti, gli Wake fecero la loro prima registrazione in studio, il pezzo “Procession”, usando turnisti alla batteria e al basso già nel 1987. Il bassista James Tramel e il batterista elettronico Scott Rozanski furono reclutati in seguito lo stesso anno. Questa formazione ha registrato rapidamente le prime versioni di brani come “Burial”, “Shelia” e “Locomotive Age”, creando le basi per quello che sarebbe diventato il suono caratteristico degli Wake.

Ad un certo punto il batterista acustico Daniel C. sostituì Rozanski all’inizio del 1989 e spinto dal suono di batteria acustica di Daniel, la band si mosse sostanzialmente verso la parte più rock and roll dello spettro sonoro, distanziandosi da tutto quello che nell’insieme la musica (e soprattutto il tipo di voce a circa due metri sottoterra) potesse ricordare. Sperando di aggiungere un’altra dimensione al loro suono, il tastierista Robert Brothers è stato aggiunto all’insieme nel 1990.

In una mossa per ottenere maggiore visibilità, la band iniziò la Blaylox Records. Prendendo il nome dal gatto e mascotte della band, Blaylox, l’etichetta si rivelò lo sbocco perfetto per la creatività della band e un veicolo per diffondere il suono dei Wake in lungo e in largo. Sostenuto dalle vendite della loro cassetta demo dal titolo omonimo, gli Wake esplosero nella scena dei club goth di New York con il singolo su vinile Harlot del 1990.

Seguendo il successo di Harlot, la band pubblicò un secondo 7″, Sideshow, sempre sulla Blaylox Records nel 1992. La combinazione della popolarità di questi due singoli e la scelta audace di un influente DJ di New York, portò alla band firma con la Cleopatra Records nel 1993. Considerato da molti fan del rock gotico come un ‘disco di riferimento’, l’album di debutto degli Wake, Masked è stato pubblicato nell’ottobre 1993.

Dopo il completamento del tour promozionale di Masked, la band si separò dal bassista James Tramel, attualmente negli October Burns Black. Ma quella è un altra storia…

Non ho fatto in tempo a prendere il doppio cd versione deluxe del primo lavoro degli Wake rimasterizzato che già è andato esaurito. O ritirato, visto che è praticamente scomparso dalla pagina Bandcamp della Cleopatra. Dalla versione digitale data su Bandcamp al momento dell’acquisto sembrerebbero le stesse versioni della prima stampa di Masked e della raccolta antologica Blacklist, ma senza tracce extra. Stesso mastering e senza il missaggio di Harlot del singolo e del demo dove la chitarra sembrava più alta per ‘intercessione’ della puntina analogica e delle testine disallineate.

Per chi è venuto quando le cassettte stavano già scomparendo, gli unici inediti rimarrebbero le versioni diverse di “Masked (Demo)” e “Watchtower (Demo)”. Le altre sono quelle della cassetta e dei due sette pollici. In teoria. Le versioni dei missaggi usati per i sette pollici sono esattamente le stesse di quelle apparsi sul cd… e se prima suonavano diverse per via della puntina e tutto il resto, adesso in pratica sono la stessa cosa. Quindi “Harlot” (versione vinile) è praticamente uguale nella nuova edizione remasterizzata.

Qualcuno purtroppo sembra abbia fatto confusione nell’assemblare il glass master e “Sideshow” (versione vinile) è invece “Suicide” ripetuta per sbaglio due volte. Quindi non c’è. Ma non avrebbe fatto molta differenza visto che era lo stesso missaggio usato per il vinile a questo punto.

La Cleopatra preferisce non rispondere. Forse il cd è stato ritirato dal mercato piuttosto che andato sold out prima del vinile? Mah… Disponibile ancora anche in vinile viola marmorizzato per i feticisti della musica da collezione da rinchiudere in buste sigillate e lontana da ogni fonte di usura se preferite.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.