Rigor Mortiss: Wbrewny

0
Condividi:

Forse molti di voi conosceranno il gruppo americano death-metal Rigor Mortis. In realtà esiste anche un gruppo polacco fondato nel 1990 a Plok che si chiama però Rigor Mortiss: la “s” in più è stata aggiunta proprio per distinguersi dall’originale. Ma le similitudini finiscono qui: infatti i Rigor Mortiss polacchi sono dediti ad un industrial apocalittico e senza compromessi. Il periodo creativo forse più produttivo per la band è stato quello agli inizi degli anni ’90, periodo in cui fecero anche numerosi concerti. Poi si sciolsero e si sono riformati ora dopo 20 anni. Il nuovo lavoro per la Zoharum si intitola Wbrewny: si tratta indubbiamente di un gradito ritorno. Il disco conferma tutta la carica iconoclasta  dei Rigor Mortiss: le ambientazioni sono cupe e sepolcrali: il dolore e la paura dell’esistenza si avvertono vividamente durante l’ascolto. La musica è minacciosa: una batteria potente e un basso cavernoso e pulsante scandiscono il ritmo mentre da una chitarra tagliente scaturiscono sonorità allucinate. L’atmosfera creata è realmente opprimente: le sonorità sono ossessive e ripetitive e ci conducono a posare lo sguardo su un abisso senza fondo. E’ un “viaggio al termine della notte” nel labirinto profondo e oscuro dell’anima: dopo l’ascolto si rimane con una sensazione di profondo disagio. Alla fine siamo di fronte ad un post-industrial minimale che crea nuove prospettive per il genere. Disponibile su Bandcamp al seguente link: https://zoharum.bandcamp.com/album/wbrewny.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.