NNHMN: Church of no Religion

0
Condividi:

È uscito da non molto Church of no Religion, il primo full length del duo di Berlino NNHMN (NonHuman). Vicini alla tradizione ’80, Lee e Michal Laudarg hanno scelto di svilupparne l’aspetto elettronico, creando una miscela di sonorità talvolta eteree e sognanti, talvolta connesse all’ambient fino a raggiungere occasionalmente ampiezze atmosferiche, quasi sempre accompagnate da ritmiche incisive: una riuscita interpretazione della formula synthwave che appare intrigante e di qualità. L’album contiene otto tracce definite da linee corpose e drammatiche. L’opener “Kedar”, per esempio, è uno dei brani di maggiore densità: oscuro, riversa una mescolanza di suoni uniformi ma di intensità variabile che, insieme a tonalità vocali ripetitive e ipnotiche compongono una visione inquietante e vagamente allucinata. Subito dopo, “Häxan” esordisce con forme più ‘invadenti’ che trasformano l’ansia in angoscia, il canto si fa lamentoso e sofferto su uno sfondo a colori ‘industriali’ mentre poi “Teutons”, episodio fra i più notevoli sul piano vocale, inserisce abilmente l’elemento esoterico/diabolico; “Army of Mary” abbina vocalizzi intensi ad una trama elettronica impetuosa e solenne. È “Ariel” che segna, quindi, una svolta verso suoni visionari di ampio respiro, che intervengono ad alleggerire la pressione, diversamente da “Shulamite” ove quella pressione, invece, si avverte forte e chiara nelle nude architetture elettroniche ‘tormentate’ da ritmiche ossessive e da momenti vocali ricorrenti e dolorosi. Infine, “Whitch of Endor” – il cui titolo, dedicato alla strega di Endor, negromante citata nella Bibbia, la dice lunga sulla serenità degli scenari – si può decisamente considerare l’acme dell’oscurità dell’intero album con i suoi angosciosi tratti dark ambient cui fa eco la voce abbandonata a una sorta di arcano delirio. Inatteso, così il clima più pacato di “Mothership” che conclude con sonorità remote piuttosto meditative e toni sognanti assai più accessibili un disco particolare e interessante.

TagsNNHMN
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.