Ordo Rosarius Equilibrio: Let's Play (Two Girls & A Goat)

0
Condividi:

Anticipato dall’EP Mènage à quatre esce Let’s Play (Two Girls & A Goat), il nuovo disco degli Ordo Rosarius Equilibrio di Tomas Pattersson. La formula usata dagli Ordo non è sostanzialmente cambiata nel corso del tempo e incomincia a soffrire di una certa ripetitività. Siamo di fronte a ballate folk pop dalle melodie semplici inframmezzate da  tenui orchestrazioni in sottofondo con la voce di Pattersson, coadiuvato da quella di Rose-Marie Larsen, in evidenza. Il tutto, alla lunga, comincia a stancare – io per la verità non ho mai gridato al miracolo – anche se ogni tanto Pattersson tira fuori dal cilindro un brano con cui risolleva in parte le sorti del disco come accade in questo “Let’s Play (Two Girls & A Goat)” con la splendida ballata “Mènage à trois – There Is Nothing To Regret”. Lontani in realtà dall’immaginario caro al neo-folk fatto di tematiche che esaltano la Tradizione e le radici culturali dell’Europa, gli Ordo Rosarius Equilibrio esplorano gli aspetti meno consueti dell’erotismo. Nei loro testi si parla diffusamente di perversioni, sadomasochismo e morte senza censure come dimostrano alcuni video eloquenti tratti da questo disco come quelli del citato “Mènage à trois – There Is Nothing To Regret” e di “Two Girls And A Goat”. Anche i titoli delle canzoni – come “Anoint Me With Vomit, And Desecrate My Beliefs” e “There’s A Chalice With My Semen (And Another With My Blood) – sono espliciti. Non si può certo negare una coerenza artistica a questo progetto che si rivolge giocoforza a un pubblico ristretto. In ogni caso chi ama gli Ordo Rosarius Equilibrio non faticherà  a farsi piacere anche questo nuovo lavoro e gli amanti del fetish avranno di che soddisfarsi acquistando l’edizione limitata che comprende 2 calze autoreggenti, un giocattolo per adulti oltre a 2 vinili e al cd.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.