Alio Die: Allegorical Traces (Part II)

0
Condividi:

Secondo capitolo della trilogia di Alio Die Allegorical Traces dedicata alle tracce musicali perse e chiuse in qualche cassetto e poi fortunatamente ritrovate. Il primo “ritrovamento” di questa raccolta è “Subterranean Calls” in collaborazione con Stefano Scala, musicista e ricercatore di musiche etniche e grande viaggiatore, sempre alla scoperta di luoghi incontaminati. Di recente ho parlato del suo ottimo disco Metamorfosi interamente basato su musiche di Philip Glass. La prima parte di “Subterranean Calls” è molto ambient, orientaleggiante e mistica e può ricordare le cose di Al Gromer Khan mentre mentre la seconda si avventura in territori sperimentali. Poi è la volta di una traccia perduta e meditativa dall’album “Opera Magnetica” con Gino Fioravanti aka Aglaia, terapista, scrittore e insegnante di yoga. C’è anche un breve brano etereo con la brava cantante e musicista polacca India Czajkowska. Ma il pezzo forte di Allegorical Traces Part II è sicuramente costituito dal lungo (oltre 38 minuti) “Before Dawn And Other Visions” con il duo giapponese dei Jack or Jive, conosciuto all’interno della scena indipendente europea. I Jack Or Jive si caratterizzano per un suono evanescente dove trovano spazio i synth, il piano, le percussioni e la voce di Chako. Qui possiamo ascoltare un lento “loop” di piano accompagnato da rumori di contorno fino a quando le atmosfere diventano più oscure fino a lasciare spazio alla voce suadente e di una raffinatezza irreale di Chako. Chiude una composizione dello stesso Alio Die ovvero “Eternal Paths”, nel solco di una quieta elettronica d’atmosfera. Allegorical Traces (Part II) è disponibile su Bandcamp: https://aliodie.bandcamp.com/album/allegorical-traces-part-ii.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.