Dark Matter: Nebula to black hole

0
Condividi:

 

Ciascun singolo brano di Nebula to black hole vi donerà sensazioni diverse, financo contrastanti. Aria Moghaddam canta, suona pianoforte e chitarra, strumento appannaggio anche dell’altro membro del duo, Mehdi 14CH. Essi provengono dall’Iran, ma possono definirsi degli apolidi del rock, essendo il loro progetto naturalmente teso alla commistione, alla collaborazione. E lungo è l’elenco di quanti hanno prestato la propria Arte, facendo di Nebula to black hole un lavoro opalescente, dotato di anime diverse, fuse però in un tutt’uno. Impressiona tra questi Anaé, dotata di una vocalità forte, espressiva: incide ove si leva, come il canto che proviene dal cuore del deserto, spinto fino a noi dal vento teso e caldo. Pregevoli sono gli intarsi delle sei corde, Mehdi 14CH si mostra attento a dosare i propri interventi, rendendoli sempre decisivi per lo sviluppo del brano. Daniel Cavanagh, Juuso Raatikainen degli Swallow The Sun, Thomas Helm degli Empyrium, Fag Regmann degli Antimatter non si limitano all’ovvio, allo svolgimento del compitino assegnato loro, aderendo senza indugi al manifesto che sottende l’opera. Si solcano acque placide pronte ad incresparsi ed a tramutarsi in burrasca (“Theory of X”), ma il finale ci dona una title-track che rasserena. Quasi un’invocazione (si ascolti la già citata ”Theory…”, quivi Sahoora rende onore ad Ofra Haza!), un viaggio, un’esperienza. “Void wor(l)d” amplifica ed estremizza il canto sublime dei Dead Can Dance, “Imperfect universe” si colloca nell’alveo del prog/goth metal, quando l’atmosfera si fa più pesante, più irosamente ripiegata, quasi ad assumere una posa di auto-difesa, è allora che i DM impongono una brusca sterzata, portando Nebula to black hole fuori dalle secche dell’afflizione. E’ come se Karl Foster traesse la sua creatura Golgotha dall’ombra nella quale si era auto-confinata, ed esponesse le sue ossa al benefico calore del sole. Disco di nicchia, ma confinarlo tra i pochi sarebbe un delitto. 

 

Tracklist: 

  1. Except Love (ft. Daniel Cavanagh & Fab Regmann) – 2. Earthless Child (ft. Luís Fazendeiro, Niko Panagopoulos, Anaé) – 3. Theory Of X (ft. Andi Rohde, Sahoora) – 4. Imperfect Universe (ft. Anaé, Tomasz Pilasiewicz, Déhà) – 5. Void Wor(l)d (ft. Anaé) – 6. Funeral Pt1 (ft. Thomas Helm) – 7. Funeral Pt2 (ft. Juuso Raatikainen, Ana Carolina, Déhà, Kamand Paymani) – 8. Black Hole (ft. Cecilie Langlie, Kevin Pribulsky)
Per informazioni: http://www.mykingdommusic.net
Web: http://www.facebook.com/darkmatterpage
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.