Il progetto SDH – Semiotics Department Of Heteronyms, che già conosciamo per i precedenti Tell Them e Semiotics Department Of Heteronyms ha pubblicato quest’anno un Ep con sei brani che ha subito attirato la nostra attenzione. Il duo spagnolo appare qui più professionale e maturo, le atmosfere restano invariabilmente oscure ma le trame ‘sintetiche’ sono generalmente ravvivate da ritmiche agili e nervose: i brani di Against Strong Thinking vanno dritti al punto, le melodie sono spesso riuscite e la produzione del tutto soddisfacente, in pratica ben poco da eccepire. Apre “Suffer”, una delle tracce più suggestive ed efficaci: la ritmica decisa sostiene una trama elettronica fluida, il canto è pieno di pathos, il mood decisamente malinconico, in pratica un pezzo darkwave elegante e piacevole. Poi, “No Miracles” si sposta su suoni più duri a tinte vagamente ‘industriali’, dove il ritmo ossessivo ben si abbina con i toni freddi e distaccati della voce, mentre “Your Next Story” si attesta su un andamento vivace e una formula tipo old- EBM, all’interno della quale la vocalist Andrea P. Latorre sicuramente mostra di saper fare; “Four Arms” torna a belle sonorità wave dalle linee sognanti. Infine “You Pt.12” – ‘riedizione’ di un brano del 2016 – con la sua atmosfera drammatica accoppiata all’impostazione ‘danzereccia’ e “Poem Against Strong Thinking” con mood ancora più oscuro e, insieme, una melodia assolutamente convincente, concludono in maniera molto positiva un lavoro di livello impeccabile.