X: Alphabetland

0
Condividi:

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. X. “Los Angeles”. L’America brucia.
  2. Non è che le cose siano migliorate, negli Stati Uniti.

Reso disponibile neigiorni del lockdown” per chiara scelta del quartetto (i lavori di registrazione hanno avuto inizio già nel 2018), nell’attesa che Fat Possum, che accompagna da alcuni anni i losangelini, si occupi del formato fisico, vinile e compact disc. Sono trascorse solo poche settimane, da quando il mondo pareva essersi fermato, e viviamo tutt’ora in uno stato di irreale sospensione, nell’attesa di “qualcosache può verificarsi e riportarci indietro. Ecco che queste undici canzoni irrompono a scompaginare la nostra esistenza. E’ punk (con tutta la sua retorica al seguito, ma non ce ne importa nulla, vero?), suonato da “vecchiche non intendono cedere, ed allora così sia. Veloci veloci, ritmica secca e chitarre che graffiano. Tutto già sentito chissà quante volte, migliaia?, ma Signore Benedetto, questi sono gli X! Sono tornati, tutti e quattro, non accadeva dal 1985 (“Ain’t love grand”). Ricuperano “Heater” rielaborandola in “I gotta fever”, c’èCirano DeBerger’s back” che risale alla genesi del gruppo (anche prima…) e che venne inserita nella lista di “See how we are”, 1987. E c’è “Delta 88 Nightmare”, che piacere, unminutotrentasettesecondi che i giovani “punk” di oggi dovrebbero mandare a memoria. Poi ci sono i brani nuovi, nuovissimi, e tutti ed undici vanno a comporre un corpo unitario. Compatto, non rigido. “Goodbye year goodbye”, “Free”, la neilyounghiana “Strange life” che piacere, sentirli ancora qui. Stanno bene, a quanto pare, e fanno star bene noi. Poi l’America brucia ancora, il resto del Mondo non se la passa meglio, ma questi quaranta minuti (meno…) sono davvero necessari. C’è tutto, lo spirito, la voglia, l’urgenza. E’ punk, del 2020. Exene Cervenka, John Doe, Billy Zoom, and DJ Bonebrake, ancora una volta grazie 

PS: in copertina un dipinto di Wayne White (set designer della serie TV “Pee-Wee’s Playhouse”). 

 

Per informazioni: https://instagram.com/xthebandofficial
Web: http://www.xtheband.com/
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.