Paolo Bandera: Registrazioni Di Campi Tellurici E Strutture Abnormi

0
Condividi:

Paolo Bandera è una delle figure di riferimento della scena sperimentale italiana. Molti lo conosceranno sicuramente per la sua militanza con i leggendari Sigillum S, probabilmente il gruppo più importante della scena post industriale italiana assieme agli Ain Soph, ai Rosemary’s Baby, agli Atrax Morgue e ai T.A.C.. Ma Bandera è un artista eclettico che ama sperimentare ed avventurarsi in nuovi territori. Ed è per questo motivo che ha sentito la necessità di firmare alcuni lavori a suo nome. La nuova direzione intrapresa si può ascoltare in un disco come Registrazioni Di Campi Tellurici E Strutture Abnormi appena pubblicato in cassetta in un’edizione privata. Durante l’ascolto emerge come Bandera si stia evolvendo verso un suono liquido ed inorganico molto più elettronico in confronto al passato. Rispetto ai Sigillum S ma anche agli SSHE Retinant Stimulants le atmosfere sono più pacate e meno abrasive anche se traspare una tensione sotterranea costante durante l’intera durata della cassetta. Gli stessi titoli delle 4 tracce presenti (“Fascia estrema di corpi”, “Metabolita circolare materico”, “Linguaggio epidermico atonale” e “Reperti di civiltà sconosciute”) sono indicativi dell’universo magmatico e in divenire evocato da Bandera. “Fascia estrema di corpi” ci avvolge con le sue spirali mantriche e i suoi ronzii e ci conduce in una realtà surreale. La successiva “Metabolita circolare materico” mantiene lo stess “mood” mentre con “Linguaggio epidermico atonale” le ambientazioni diventano estremamente rarefatte: la musica si avvicina all’avanguardia e alla cosmica tedesca. La conclusiva “Reperti di civiltà sconosciute” è sempre caratterizzata da basse frequenze e da un isolazionismo estremo. Disponibile su Bandcamp: https://paololbandera.bandcamp.com/album/registrazioni-di-campi-tellurici-e-strutture-abnormi.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.