Sshe Retina Stimulants: Some Whores And A Camera Zaibatsu

0
Condividi:

Sshe Retina Stimulants è il progetto post industriale di Paolo Bandera, una delle colonne degli storici Sigillum S, un nome di culto per chi ama e ha seguito la scena italiana post industriale Con Sshe Retina Stimulants Bandera (che si firma P.NG5361.B) ha portato alle estreme conseguenze l’immaginario etico ed estetico dei Sigillum S. In confronto ai Sigillum S siamo di fronte ad una musica più ruvida, legata alla lezione dell’industrial delle origini e prossima ad un power-noise senza compromessi. In Zatsuon Jank del 1994 ascoltiamo sonorità aggressive e noise mentre il successivo Some Whores And A Camera Zaibatsu è probabilmente il vertice espressivo di SSHERS. Ora la meritoria Old Europa Cafe di Rodolfo Protti ristampa finalmente in cd questo storico album. Fin dalla copertina veniamo proiettati in un immaginario sadomaso oscuro e malato. Niente di sorprendente a ben vedere tenendo conto delle proposte fatte dagli stessi Sigillum S in passato in Boudoir Philosophy. In realtà la musica è qui più pacata (almeno in alcuni momenti) di quel che si potrebbe pensare. C’è un grande lavoro di ricerca dietro a questi suoni: nonostante quel che si potrebbe pensare niente viene lasciato al caso. A differenza di altri nomi la musica dei Sigillum S e delle sue derivazioni come appunto SSHERS è sempre stata molto professionale. Le ambientazioni sono algide e apocalittiche come nella traccia iniziale “Overbreasted, Inclusion And Foresight”. La successiva “Air-Flight And Prostitution Patterns” si avvicina invece con i suoi ronzii elettronici alla Tangerine Dream alla musica cosmica tedesca. “Buy Me One Thousand Square Pores” ritorna su frequenze più abrasive. La lunga e minimale “Faint Drives On The Mountains Of Venus” ci avvolge con le sue pulsazioni elettroniche per poi avventurarsi in territori noise. La conclusiva “Watchers And A Permanent Scent Of Arousal” chiude questo lavoro in maniera apocalittica. Direi che si tratta di un degno commento sonoro ai temi trattati. Disponibile su Bandcamp: https://ssheretinastimulants.bandcamp.com/album/some-whores-and-a-camera-zaibatsu.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.