Saturnin Sektor è un progetto nato a Genova nel 2020 e interamente consacrato alla musica elettronica. Fra le influenze vengono dichiarati esplicitamente artisti come Klaus Schulze, Tangerine Dream, Kraftwerk, John Carpenter e i Coil. E in effetti, ascoltando questa cassetta pubblicata dall’etichetta Diazepam le coordinate stilistiche rimandano proprio ai Corrieri Cosmici. Il primo brano “Reflection Nebulae” inizia con dei ronzii cosmici alla Tangerine Dream poi una melodia triste alla Klaus Schulze ci accompagna in un viaggio al di là del tempo e dello spazio con un coro finale molto evocativo. “Emission Nebulae” ha invece uno stile da soundtrack alla John Carpenter con le sue atmosfere dark che sembrano uscite da una pellicola s/f. La breve “Earthshine” sembra una cavalcata elettronica uscita da Moondawn o Phaedra ed alterna momenti più ritmici ad altri decisamente d’atmosfera. La conclusiva “March Of The Stars” inizia con delle sonorità astratte per poi avventurarsi in territori minimali e sperimentali: la parte centrale è stupenda e ci mette di fronte al suono del Vuoto Cosmico con pulsazioni, battiti e riverberi mentre il finale è siderale. Siamo di fronte ad un nastro di buon valore anche se non dice nulla di nuovo. Ma sicuramente gli amanti del dark-ambient, della Musica Cosmica e dei primi Tangerine Dream sapranno apprezzare in quanto la musica è stata costruita per loro. Per quanto concerne i Coil ci ho sentito le loro cose più cosmiche come Astral Disaster ma certo non i primi lavori. In ogni caso questo è un tape altamente collezionabile e se siete feticisti di questo formato vi consiglio caldamente di non lasciarvelo sfuggire. Disponibile su Bandcamp: https://diazepamnoise.bandcamp.com/album/saturnin-sektor.