Ammetto la mia totale ignoranza sui Nokti, un gruppo di giovani musicisti proveniente da Zagabria. Per la verità anche le informazioni in rete sono quasi inesistenti. Nella loro pagina bandcamp c’è scritto solo che “Nokti are a group dedicated to the development of a new “state-of-the-art” rock music “. Ora la HauRucK! fa uscire il loro album di esordio intitolato Cockschmerzen. Si tratta, in ogni caso, di un cd dalla durata molto breve (15 minuti) nel solco di un sound eclettico e originale difficilmente etichettabile e questo è un fatto senz’altro positivo. In un contesto musicale spesso omologato in cui molti dischi suonano uguali uno all’altro poter ascoltare qualcosa si diverso, strano e bizzarro costituisce una salutare boccata d’aria. Potrebbe essere definito come una sorta di noise-rock anche se la definizione rischierebbe di essere limitante. Ci sono delle connessioni con l’industrial anche se siamo di fronte ad una produzione sfuggente. Quel che è sicuro è che i Nokti fanno della fottuta e folle buona musica ad alto tasso energetico. “Pjan od krvi” introduce questo enigmatico lavoro con suoni sghembi e una ritmica decisa. La successiva “Delta kvadrant” si caratterizza per un sound ossessivo e per l’utilizzo del sax che dona un tocco particolare e jazzato all’insieme. “Zlatna beba” inizia con un riff di chitarra pesante che si avventura in territori noise-rock metal. “Gestatten Sie” è il pezzo forte del disco, quello maggiormente strutturato con le voci presenti in primo piano e il sax a disegnare colori inediti. La traccia finale “Picini voda” è invece la più intensa del disco con gli strumenti che martellano all’unisono creando un maelstrom sonoro quasi psichedelico. Il finale del brano è pura avanguardia con il sax protagonista, sicuramente un elemento determinante per rendere originale il sound di Cockschmerzen. Per ogni brano è stato creato anche un video. Consigliato a chi è in cerca di qualcosa di nuovo e bizzarro in ambito musicale. Disponibile su Bandcamp:  https://hauruck.bandcamp.com/album/cockschmerzen.