Una veste rigorosa, dalle linee impeccabilmente tracciate, questo è She dei Sorry, Heels, complesso che si presenta con una formazione mutata e ridotta al duo Simona e David M. E, soprattutto, che si affida ad un suono essenziale ma non privo di fascino. La sobrietà e l’eliminazione del superfluo rende i brani finemente eleganti, d’una bellezza algida che ricupera le istanze più rigorose della wave elettronica e del post-punk, abbandonando sul bagnasciuga gli stracci lisi della nostalgia e volgendo lo sguardo deciso verso il futuro. Ancora da scrivere, peraltro, Simona (cantante efficacissima nell’interpretare canzoni che descrivono le emozioni, lo sviluppo di un amore di una donna) e David dovranno prendere in considerazione soluzioni estetiche che evitino loro il ricorso alla ripetizione. “The void”, “She burns”(singolo e video che hanno anticipato la pubblicazione del disco intiero), “Another lapse” e “The end of desire” affidano all’ascoltatore segreti da svelare presto. Una ripartenza positiva e pure una sfida, ma le basi erano già solide. 

 

Per informazioni: https://waverecords.bandcamp.com/album/sos07-sorry-heels-she
Web: http://www.sorryheels.com