Det Kätterska Förbund è il progetto di Henrik Nordavargr Björkk (Nordavargr, MZ.414, Folkstorm) e Thomas Ekelund (Trepanenringsritualen). Ora la Cold Spring pubblica il loro deflagrante album di esordio. Credo che chi ama il death industrial e i suoni oscuri e post-industriali stile Cold Meat Industry non potrà fare a meno di acquistare Lidaverken Del I: Att I Vådeld Förgås. Fin dall’iniziale “He Will Fall” veniamo immersi in una nebbia lugubre e pesante caratterizzata da sonorità ambient-industrial, epiche e marziali memori di Nordavargr. C’è qualcosa di grandioso appartenente all’anima nordica in questa musica. Nella successiva “Endless Gologatha” la musica diventa più corrosiva e metallica con il vocione di Elkelund in evidenza. In “Att I Vådeld Förgås” si respira un atmosfera da “crepuscolo degli dei” mentre in “Sacred Ground” assistiamo a un rituale che affonda le sue radici in una religione capovolta. Le voci di Björkk ed Ekelund riescono realmente a mettere i brividi. In “Bar Är Broderlös Rygg” siamo dalle parti di un death-industrial cupo e nero come la pece. Con “Vid Hälleberg” si ha la vivida impressione di entrare in un girone infernale da cui non si intravede l’uscita: la musica è luciferina, apocalittica e sembra profetizzare l’Armageddon. La conclusiva “Vanhelgat Vard Ditt Namn” chiude il cerchio avvolgendoci in un incubo ad occhi aperti con un vocione satanico accompagnato da percussioni marziali e ambientazioni noise. Lidaverken Del I: Att I Vådeld Förgås esce in vinile verde o nero, in cd e anche in formato digitale. Si tratta di una collaborazione fra 2 degli artisti più in vista della scena svedese death-industrial che hanno forse raggiunto qui il loro vertice espressivo.