Chi ha seguito la scena elettronica e industrial certo ricorderà Muslimgauze, il mitico progetto di Bryn Jones. Con il monicker Muslimgauze l’artista di Manchester ha pubblicato oltre 140 album con cui ha sostenuto il movimento di liberazione palestinese attraverso le immagini di copertina e i titoli dei dischi e dei brani. Brin Jones è morto a 38 anni nel 1999 per una rara malattia. Ora la Zoharum ristampa (in vinile e in cd) un album di culto del 2007 (stampato in origine dalla Old Europa Cafe) dedicato alla Palestina e alla memoria dello stesso Bryn Jones ovvero Palestine, una collaborazione fra Pierre “Pacific 231” Jolivet e Robin “Rapoon” Storey. La musica contenuta in Palestine, come è facilmente immaginabile, si muove sulle stesse coordinate di quella di Muslimgauze di cui ne rappresenta un degno tributo. La prima traccia, opera di Jolivet, è cruda e ipnotica con i suoi loop ritmici e crea un vortice sonoro misticheggiante. Sul lato B il brano di Rapoon è invece un vero e proprio trip, una forma deviata di IDM che campiona la preghiera di un Muezzin. Il cd contiene 3 tracce in più rispetto al vinile che provengono dalla versione in edizione limitata della Old Europa Cafe e da el-Arish, un vecchio Cdr del 2009 di Pacific 231 in formato business card. A distanza anni la musica non ha perso nulla della sua bellezza fuori dal tempo. Questa ristampa è stata rimasterizzata da Robin Storey. L’Lp esce in 300 copie in vinile rosso 180 grammi (con un bonus cd) mentre il cd in 200 copie in una bella edizione ecopack a 6 pannelli. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/palestine-ext-edit.