Ulesa è un progetto misterioso di cui non si sa assolutamente nulla. Anche facendo delle ricerche sul web non sono riuscito a trovare notizie anche perché questa è la volontà dei componenti. La musica contenuta in questo cd pubblicato dalla Zoharum non è facilmente definibile. Siamo di fronte ad una sorta di sinfonia rituale, oscura e demoniaca. Sembra di assistere ad un sacrificio agli antichi dei nel bel mezzo della Foresta Nera. Sicuramente si possono fare dei collegamenti con la musica tribal-ambient ma il tutto suona in una maniera folle e sfrenata. Possiamo ascoltare voci riverberate che sembrano i lamenti di anime dannate. È una litania inquietante che ci accompagna in un viaggio allucinato facendoci raggiungere una dimensione non così lontana dalla nostra realtà. Tuttavia l’ascolto è meno ostico di quel che si potrebbe pensare: se vi farete ipnotizzare dal sound sarà difficile staccarsi dall’ascolto. Le ritmiche, le trombe, il pianoforte e le voci riescono a creare realmente un vortice infernale. Alla fine questo album potrebbe funzionare alla perfezione come colonna sonora di un film horror. Se siete in cerca di emozioni forti e di atmosfere e ambientazioni gotiche qui troverete pane per i vostri denti. In un contesto musicale un po’ inflazionato come quello della musica dark-ambient, in cui spesso si ascoltano molti dischi uguali all’altro, l’ascolto di questo cd degli Ulesa è una vera e propria botta di vita. Probabilmente è musica senza nessun potenziale commerciale eppure credo che valga la pena di essere ascoltata. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/ulesa.