Avevo già parlato dei polacchi Rigor Mortiss (da non confondere con i quasi omonimi Rigor Mortis, gruppo di death-metal) a proposito del loro album del 2019 Wbrewny uscito per la Zoharum. Ora sempre la Zoharum fa uscire una loro produzione molto particolare. In effetti si tratta di una colonna sonora di un cortometraggio horror di Pawel Lukomski intitolato Klechdy (Folk Tales). Sinceramente non ho visto questa pellicola che sembra sia stata accolta molto favorevolmente in diversi festival. Il film narra le vicissitudini un giovane immigrato africano che finirà per ritrovare se stesso in un oscuro villaggio polacco situato in una zona sconosciuta. Dopo essere stato rapito da dei commercianti di organi mentre si era rifugiato nel retro di un camion riesce a fuggire trovando rifugio presso un’anziana signora che si rivelerà essere una strega. La storia è forte e ci parla, attraverso il medium horror, dell’immigrazione moderna. La musica in questo caso, per essere apprezzata pienamente, andrebbe ascoltata guardando il film. Tuttavia vive anche di vita propria e ci troverete degli spunti interessanti. Si alternano momenti elettronici e d’atmosfera ad altri più concitati nello stile “pesante” e sepolcrale del gruppo. La batteria e il basso pulsante costituiscono una sezione ritmica potente mentre la chitarra disegna sonorità allucinate. L’ultima traccia “I’V Been Searching For Way Out” strizza poi l’occhio verso lo stile dei Rage Against The Machine! In conclusione siamo di fronte ad un album interlocutorio ma che, nondimeno, merita un ascolto. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/klechdy-original-motion-picture-soundtrack.