Bruno Duplant è un compositore di musica sperimentale francese molto influenzato da John Cage e dalla sua filosofia compositiva. Ha dichiarato come sia stata anche importante, nella sua formazione, la figura di Luc Ferrari, uno dei giganti della musica sperimentale francese assieme a Pierre Schaeffer e François Bernard Mâche. Cita anche l’artista visuale tedesco Rolf Julius. Ora la Dissipatio (una label devota ai suoni sperimentali e di confine che ormai inizia ad avere in catalogo titoli molto interessanti) pubblica un suo nuovo lavoro in collaborazione con con il compositore di musica elettroacustica e noise Julien Héraud. In precedenza Héraud era un sassofonista prima di convertirsi alla musica elettronica. L’album, intitolato Nocturne Incertain, è composto da 2 lunghe tracce di 30 minuti. Entrambe le composizioni sono caratterizzate da ambientazioni oscure e minimali: le fonti sonore sono molto disparate e provengono, in parte, dai nastri magnetici e dai synth analogici. Si tratta di un ascolto profondo che cerca di stimolare l’ascoltatore portandolo in una dimensione onirica. Oltre alla musica Duplant è anche appassionato di letteratura e fotografia. In passato ha dedicato alla poetica delle fabbriche dismesse ben 2 dischi (Quelques Usines Fantomes). Anche la foto che troviamo sulla copertina di Nocturne Incertain, raffigura un edificio che sembra abbandonato e in cui la natura sta prendendo il sopravvento. Raccomando l’ascolto del disco in cuffia in quanto, in questa maniera, è possibile cogliere tutte le sfumature sonore: l’effetto è ipnotico e riesce a stimolare la corteccia cerebrale trascinandoci in un non luogo in cui è possibile far riaffiorare momenti passati della nostra esistenza che assumono un nuovo significato. Musicalmente le variazioni sono impercettibili ma, una volta iniziato l’ascolto, diventa davvero difficile staccarsene e si vorrebbe restare collegati all’infinito alla musica. Nocturne Incertain si pone nel solco della tradizione della musica di avanguardia del ‘900 e mi sento di consigliarlo a chi ama la musica di ricerca. Disponibile su Bandcamp: https://dissipatio.bandcamp.com/album/nocturne-incertain.