Nuovo album per il progetto Sshe Retina Stimulants di Paolo Bandera, storica colonna dei Sigillum S. Come di consueto, oltre all’aspetto strettamente musicale, è qui molto importante anche quello concettuale e, in quest’occasione, anche quello estetico. Il cd è pubblicato infatti dalla piccola etichetta Tavole Anatomiche, specializzata in produzioni estremamente limitate di musica sperimentale ed elettronica. La copertina è estremamente curata e fatta a mano ed ispirata, come quelle dei titoli precedenti, sulle incisioni di Giulio Casseri, Andrea Vesalio e altri autori. Questo lavoro di Sshe Retina Stimulants è intitolato, per la precisione, Tavola Anatomica XVI, e si inserisce in un catalogo che comprende artisti della scena industrial italiana come, fra gli altri, Maurizio Bianchi, Lyke Wake e Le Cose Bianche. Il simbolismo che sottende l’opera è molto oscuro e ci parla della natura della realtà vista “come in continua espansione”. “Tavola Anatomica XVI” è costituito da un’unica traccia di circa 44 minuti caratterizzata da un’elettronica futurista ma che, allo stesso tempo, non dimentica la lezione di certa sperimentazione tedesca degli anni ‘70. In realtà le ambientazioni sono pacate e quasi meditative e riescono a creare un paesaggio surreale proiettando la nostra mente al di là dello spazio e del tempo. Disponibile su Bandcamp: https://ssheretinastimulants.bandcamp.com/album/tavola-anatomica-xvi.