Con la sua creazione Ephemeral Seasons, Alio Die, il progetto guidato dal visionario musicista Stefano Musso, ci offre un viaggio sonoro che si snoda come un sentiero tra mondi invisibili, dove il suono diventa un ponte tra la realtà tangibile e l’ineffabile mistero dell’esistenza. L’album si apre con un fremito di scoperta, un’esplorazione delle sonorità che si avventura attraverso strumenti antichi e contemporanei, come zither, salterio e sitar, intonati con precisione millimetrica per svelare le sfumature nascoste di ogni traccia. Musso si avventura in uno studio dell’armonia, sondando accordature specifiche che diventano i sigilli segreti di ogni composizione. Ma non è solo la materia sonora che viene manipolata. Musso sfrutta il potere dell’incantesimo digitale, intessendo loop e campionamenti che si innestano nel tessuto della musica, creando strati di significato e profondità che sfidano la comprensione razionale. L’ascolto diventa un rito, un’immersione nell’oceano dell’essere dove le vibrazioni e gli stati di coscienza si intrecciano in un abbraccio intimo. La musica si trasforma in un balsamo per l’anima, sollevando il corpo e innalzando lo spirito verso dimensioni inesplorate. È un invito a lasciare andare la mente razionale, a immergersi nell’incanto del suono e a cogliere i segreti celati nell’etere. Le tracce di Ephemeral Seasons si dipanano come paesaggi onirici, popolati da immagini e suggestioni che danzano nell’oscurità dell’immaginazione. Ogni nota è un portale verso mondi sconosciuti, un invito ad esplorare l’ignoto con occhi nuovi e cuore aperto. Nella collaborazione con Marika Oliva, i fiati diventano voci nel coro dell’universo, sussurrando antiche melodie e segreti ancestrali che risuonano nell’aria come richiami di un tempo dimenticato. In Ephemeral Seasons, Alio Die abbraccia l’impermanenza del tempo e la fugacità dell’esistenza, trasformando il creato stesso in un canto eterno di rinascita e trasformazione. È un atto di devozione, un’offerta di sé alla grande sinfonia della vita, dove ogni nota è un’invocazione, ogni silenzio una preghiera. In definitiva, Ephemeral Seasons non è solo un album da ascoltare, ma un viaggio da intraprendere, un’esperienza da vivere con ogni fibra dell’essere. È un richiamo alla bellezza ineffabile del mondo e alla magia che risiede nell’oscurità dell’universo. Disponibile su Bandcamp: https://aliodie.bandcamp.com/album/ephemeral-seasons.