Non cercate riferimenti, non aprite il cassetto ove custodite le sbiadite cartoline della stinta memoria. Vittorio Sabelli e Nequam insieme, dieci minuti fissati su vinile 12 pollici stampato solo su un lato. La performance visuale di Erba del Diavolo, attendiamo il video ufficiale. Per ora, nutriamo la nostra Anima (ce ne è quanto mai bisogno), aspiriamo lentamente, lasciamo che il suono s’insinui sotto la pelle, entro le carni, profondo, profondissimo come l’abisso ove giace il relitto festonato di alghe livide e ricetto di creature cieche dalle forme terrificanti, custodi dei nostri immondi impulsi. Vibrazioni dolorosissime, e quella voce… che da laggiù sale, inesorabile, per placare la sua sete…

Solo dieci minuti? Sì, ma la quintessenza di ansia, paura, attesa, disillusione, smarrimento, un cotale concentrato di turbamento, non lo provavamo da anni.
Solo dieci, essenziali minuti. (Tutto il resto è noia).

Ogni verbo è diceria. Ogni storia è diceria. Che il tuo Demone ti è Maestro. Ogni storia è diceria.