Unus et Trinus è un’opera che si distingue per la sua capacità di unire tre visioni musicali uniche in un’unica esperienza sonora. La collaborazione tra David Lee Myers, Sonologyst e Lars Bröndum si manifesta in un album che trascende i confini dei singoli artisti, offrendo agli ascoltatori una profonda immersione nel mondo della sperimentazione sonica. L’album si apre con una serie di brani che preparano l’ascoltatore al culmine dell’esperienza sonora, rappresentato dal pezzo collettivo di oltre 20 minuti, che si colloca come il quarto brano dell’album. Questo brano cattura l’essenza della collaborazione, combinando elementi di sperimentazione elettronica, manipolazione audio e atmosfere evocative che guidano l’ascoltatore attraverso un viaggio sonoro ricco di sfumature e dettagli. Ogni artista porta con sé il proprio bagaglio creativo e le proprie influenze, creando brani individuali che si integrano armoniosamente nel contesto dell’album. Le composizioni di David Lee Myers sono caratterizzate da una profonda ricerca timbrica e da una manipolazione sapiente dei suoni, che si manifestano in paesaggi sonori ricchi di texture e sfumature. Sonologyst porta la sua expertise nella manipolazione dei campioni e nella creazione di atmosfere oscure e suggestive, che contribuiscono a creare un’atmosfera densa e avvolgente. Lars Bröndum, con la sua sensibilità melodica e la sua capacità di creare strutture musicali complesse, aggiunge un elemento di profondità e complessità all’opera complessiva. Unus et Trinus si rivela dunque un’opera che va oltre la semplice somma delle sue parti, offrendo un’esperienza sonora coinvolgente e ricca di spunti per l’immaginazione dell’ascoltatore. Attraverso una combinazione di sperimentazione, abilità tecnica e sensibilità artistica, i tre musicisti creano un universo sonoro unico e affascinante che merita di essere esplorato e apprezzato. Disponibile su Bandcamp: https://unexplainedsoundsgroup.bandcamp.com/album/unus-et-trinus.