Silent Monuments dei Nerthus è un’opera che si distingue per la sua capacità di trasportare l’ascoltatore in un mondo postindustriale desolato e affascinante, ispirato dalla passione per la fotografia di impianti industriali abbandonati. Attraverso una combinazione di atmosfere cupe e suggestive, l’album ci guida attraverso i resti silenziosi di un’epoca passata, dove i capannoni delle fabbriche abbandonate si ergono come monumenti solenni a un tempo ormai svanito. L’opera invita gli ascoltatori a esplorare un paesaggio sonoro ossessionante e privo di presenza umana, dove il vuoto una volta animato dai ritmi frenetici dell’industria si trasforma in un purgatorio postindustriale. Tuttavia, anche in questa desolazione, emerge una luce sottile che dipinge il vuoto con un bagliore etereo, offrendo un’esperienza sonora che va oltre il mero ascolto. Silent Monuments non è semplicemente un album, ma piuttosto un’esperienza immersiva che cattura l’immaginazione dell’ascoltatore, trasportandolo in un universo sonoro ricco di suggestioni e significati nascosti. Le tracce dell’album sono intrise di una profonda atmosfera di malinconia e mistero, che si manifesta attraverso una serie di strati sonori intricati e ipnotici. Consigliato agli amanti di Lustmord, Schloss Tegal e delle prime produzioni di Cold Meat Industry, Silent Monuments rappresenta un viaggio emozionante attraverso i recessi più oscuri della psiche umana e dell’immaginazione creativa. Con la sua capacità di evocare immagini e sensazioni viscerali, questo lavoro si rivela una testimonianza potente del potere trasformativo della musica e della sua capacità di connettere l’ascoltatore con mondi interiori e esteriori al tempo stesso. Disponibile su Bandcamp: https://eighthtowerrecords.bandcamp.com/album/silent-monuments