Categoria

Recensioni

Recensioni

Dasia: Del regime invisibile

Ridurre Del regime invisibile ad una semplice esperienza d’ascolto vanificherebbe l’impegno, notevolissimo, profuso dai suoi Autori. E che, temo, sproporzionato rispetto ai riscontri che otterrà, ma spero, vivamente lo spero, di cadere in errore. Conseguenza ancor peggiore, fareste spreco del…

Vai all’articolo
Recensioni

Sis Felix: Rebirth

Benchè siano stati in attività fin dagli anni ’80, i foggiani Sis Felix hanno concentrato la maggior parte della loro produzione dopo una lunga pausa e la ‘ripresa’ del 2012: al centro dell’‘operazione’ sempre Roberto Pellicano e Alessandro Brescia legati,…

Vai all’articolo
Recensioni

Milena Medu: M EP

L’apertura “Made up” incede lenta, solenne. Notturna. Evidenzia la bella voce della Medu, compositrice attenta ed esecutrice perfetta di brani che cura con precisione sartoriale. M è “solo” un ep, peraltro costituito di soli tre brani dei quali uno di…

Vai all’articolo
Recensioni

Old Castle: Welcome To Graceland

La lezione e l’eredità dei mitici Zoviet France non è andata perduta come viene testimoniato da questo progetto denominato Old Castle. Il progetto, di cui viene pubblicato l’abum Welcome To Graceland, è formato appunto dall’ex Zoviet France Robin Storey (oggi…

Vai all’articolo
Recensioni

Nytt Land:

E’ uscito da poco Ritual, il nuovo lavoro dei Nytt Land che, giunti ormai al sesto album, si sono conquistati un posto di tutto rilievo in ambito folk nordico e rituale. Come abbiamo osservato a proposito del precedente Cvlt, la…

Vai all’articolo
Recensioni

Mongolito: Pure

Mongolito è il progetto, attivo ormai da 10 anni, del chitarrista Mar DeBacker chitarrista dei Wolvennest, un gruppo che forse qualcuno conosce e di cui ho parlato a proposito di una collaborazione con i Der Blutharsch di Albin Julius. Dopo…

Vai all’articolo
Recensioni

Simon Balestrazzi, Paolo Sanna: Disrupted Songs

Disrupted Songs è un disco molto stimolante frutto della collaborazione  fra il decano della sperimentazione italiana Simon Balestrazzi e Paolo Sanna, percussionista con un’esperienza trentennale alle spalle che utilizza oggetti particolari e crea sculture sonore. Anche lui, come Balestrazzi, ha…

Vai all’articolo