Categoria

Recensioni

Recensioni

ZŁE OKO: Xenos

Xenos, il secondo lavoro del progetto solista ZŁE OKO, è un viaggio sonoro che sfida le convenzioni e scardina gli stereotipi con una potenza e una grinta ineguagliabili. Lasciatevi trasportare in un universo sonoro unico, dove le frontiere tra i…

Vai all’articolo
Recensioni

CADE: CADE

Il debutto autointitolato del progetto musicale CADE, formato da Bruno Dorella e Giovanni Lami, è un viaggio sonoro intrigante che sfida le convenzioni e esplora nuovi territori musicali. Provenienti da sfondi e formazioni divergenti, i due artisti hanno trovato una…

Vai all’articolo
Recensioni

The KVB: Tremors

Ottavo album in studio per il progetto The KVB che, raggiunta, per così dire, la maturità, si addentra ulteriormente nell’ambito dell’elettronica sperimentale combinandola però con la formula che ha caratterizzato i loro ultimi lavori, cioè l’occasionale utilizzo di canoni pop-wave,…

Vai all’articolo
Recensioni

Estetica Noir: Amor Fati

Se accampi legittime aspirazioni d’affermazione, devi trovarti pronto ad affrontare le sfide più probanti. Galleggiare come foglie destinate ad imputridire sul filo dell’acqua stagnante del rimpianto, conduce all’inaridimento, all’ovvio fatale e scontato epilogo. Gli Estetica Noir pubblicano il loro quarto…

Vai all’articolo
Recensioni

Oslo Tapes: Staring at the Sun Before Goin’ Blind

Staring at the Sun Before Goin’ Blind“è il quarto album del progetto oslo tapes di Marco Campitelli, un’opera che si muove tra post/art/kraut/noise ed introspezione. Successore del fortunato ØR del 2021, pubblicato dalla prestigiosa Pelagic Records, questo lavoro è un’esperienza sonora…

Vai all’articolo
Recensioni

Rafał Kołacki: Mowa Tworzenia

Rafał Kołacki, già noto per le sue plurime attività musicali tra cui spiccano HATI, Innercity Ensemble, Molok Mun e Mammoth Ulthana, ci presenta un nuovo capolavoro: Mowa Tworzenia (“Discorso della creazione”), pubblicato sotto l’egida della rinomata etichetta Zoharum. Kołacki, apprezzato…

Vai all’articolo
Recensioni

Then Comes Silence: Trickery

Seguiamo il progetto Then Comes Silence da anni e la band ha sempre ricambiato il nostro interesse con sano e solido gothic rock, reso più attuale e godibile da incursioni wave: il tutto rigorosamente in nero, ovviamente. Benchè provengano da…

Vai all’articolo
Recensioni

Matteo Uggeri: Growth

Matteo Uggeri ci conduce attraverso un viaggio sonoro unico e profondamente personale con il suo ultimo album, Growth. Quest’opera, intrisa di intimità e riflessione, si distingue come un’esperienza musicale che va oltre i confini della tradizione, trasformando il semplice atto…

Vai all’articolo