Categoria

Recensioni

Recensioni

Suffer Yourself: Rip tide

Sempre Aesthetic Death, marchio di garanzia che certifica il doom più sepolcrale ed oltranzista. Sponda death nel caso dei Suffer Yourself, approdati con Rip tide al terzo full-length. Tre sono anche le tracce che ne costituiscono il contenuto, nero pece,…

Vai all’articolo
Recensioni

Funeral Chasm: Omniversal existence

Duo danese di recentissima origine, Funeral Chasm mostra un approccio aperto al doom più funereo ed oltranzista, attitudine ben esplicitata già nell’opener “Embellishment of inception”. Sjaelepest e Danny Woe (quest’ultimo anche negli Altar of Oblivion) espongono il loro credo avvalendosi…

Vai all’articolo
Recensioni

Synta [XE] rror: [ . ] DOT

L’Intelligence Dance Music o IDM è un genere di musica elettronica nato nei primi anni ’90. Fu l’album del 1992 Artificial Intelligence, pubblicato dalla Warp Records e raffigurante sulla cover un robot seduto in poltrona durante l’ascolto della musica, a…

Vai all’articolo
Recensioni

Amorphis: Live at Helsinki Ice Hall

  Il tempio dell’hockey finnico, la Helsinki jäähalli. La loro città. Live at Helsinki Ice Hall è la celebrazione di una delle (tante) glorie del metal finlandese. Una location che ha visto esibirsi una tale quantità di complessi che elencarli…

Vai all’articolo
Recensioni

Clustersun: Avalanche

Mentre l’Italia degli appassionati di musica (chi????) s’arrovella se schierarsi a pro ovvero contro quel gruppo di giuovinotti che s’abbigliano in maniera bizzarra e che calcano con successo palchi di un certo nome (tutto è relativo, sia chiaro, che si…

Vai all’articolo
Recensioni

Beckahesten: Tydor

Sono al secondo album i Beckahesten, interessante progetto svedese che ci propone una nuova, emozionante versione – ampiamente oscura e angosciosa – del folk nordico, intriso di influenze ambient. Peo Bengtsson, Per Åhlund e Viktoria Rolandsdotter hanno scelto come monicker…

Vai all’articolo
Recensioni

La Furnasetta: Diary Of A Madamina

Davvero misterioso ed enigmatico questo progetto multimediale La Furnasetta. In passato avevo parlato su Ver Sacrum della loro cassetta split con Enkil pubblicata da Luce Sia. La Furnasetta ha scelto, per il nuovo album Diary Of A Madamina, l’etichetta francese…

Vai all’articolo
Recensioni

Candlemass: Green valley

  Anche per i Candlemass è tempo di pubblicare il live “da lockdown”, rendendo disponibile un’esibizione tenutasi nel luglio dello scorso anno.  Istituzione del doom europeo, gli svedesi furono (e lo sono tutt’ora) fautori di un suono distinguibile intriso d’una epica…

Vai all’articolo