Tag

Luce Sia

Recensioni

Derma: 1995

Derma è una sorta di progetto fantasma concepito in origine nel 1995 da Massimo Magrini e Riccardo Bianchi. Massimo Magrini è noto per essere la mente dei Bad Sector, un nome non certo sconosciuto ai seguaci del post industriale italiano…

Vai all’articolo
Recensioni

Braconidae: Gaslighting

Avevo già parlato di Braconidae a proposito del primo EP pubblicato su CDr e cassetta. Ora esce per la LUCE SIA, in un’edizione in vinile limitata a 200 copie con il codice per il download della versione digitale, il primo…

Vai all’articolo
Recensioni

Mulo Muto: Decomposing Cacophonies – LUCE SIA

LUCE SIA, l’etichetta svizzera di Sacha Rovelli e  Nebo Bacic, continua a pubblicare dischi molto interessanti confermandosi uno dei punti di riferimento per chi ascolta certi suoni. Questa volta segnalo una collaborazione con un’altra label elvetica ovvero L’è Tütt Folklor…

Vai all’articolo
Recensioni

Gianluca Favaron: Blank Space 

Gianluca Favaron è un artista sperimentale molto attivo in vari progetti – fra i quali ricordo Under The Snow (con Stefano Gentile) e Zbeen (con Ennio Mazzon) – e ha collaborato anche con Corrado Altieri, nome importante della scena post-industriale…

Vai all’articolo
Recensioni

African Ghost Valley: Royers Talaha

Luce Sia è un’etichetta svizzera di culto che ormai non dovrebbe essere sconosciuta a chi segue certe sonorità di matrice post-industrial. Ha un catalogo che, in grande parte, è costituito da cassette, un po’ alla maniera dell’industrial carbonaro delle origini…

Vai all’articolo