Tag

Merciful Nuns

Recensioni

Merciful Nuns: Anomaly X

Artaud e Jawa Seth, con Jón Tmoh, ovvero i Merciful Nuns, hanno pubblicato nel 2018 l’album Anomaly X, del quale si sente dire in giro che sarebbe l’ultimo di questo progetto, voluto da Artaud Seth, che tanto ha saputo dare,…

Vai all’articolo
Recensioni

Merciful Nuns: Thelema VIII

A fronte di una discografia che sta assumendo proporzioni bibliche, Seth Artaud e colleghi riescono a mantenere alta l’attenzione dell’appassionato, proponendo l’ennesimo parto discografico del progetto MN, ormai avviato a confermarsi non più come semplice prosecuzione dell’operato con la precedente…

Vai all’articolo
Recensioni

Merciful Nuns: Exoplanet

Anche prendendo in considerazione la sola sigla MN, l’opera di Artaud Seth inizia a farsi assai ponderosa. Exoplanet consta di un sette pollici in vinile, coi brani “Gamma ray” ed “A day that fades”, titolato “Earth”, e dell’eppì vero e…

Vai all’articolo
Recensioni

Merciful Nuns: Genesis revealed

Le uscite che si susseguono a nome MN, rinnovata denominazione sociale colla quale Artaud Seth marchia le sue nuove produzioni, fanno supporre che il Nostro detenga una ulteriore quantità di materiale, ancora non ben definibile, in un qualche cassetto della…

Vai all’articolo
Recensioni

The House Of Usher: Pandora’s box

I più maligni potrebbero notare che THoU sono giunti all’ottavo album di studio per il solo motivo che i suoi dischi, Herr Joerg Kleudgen, se li produce, ma così facendo ignoreremmo il suo impegno lodevole e pervicace, documentato dalle dodici…

Vai all’articolo
Recensioni

Merciful Nuns: Lib. I

Consegnati alla storia i GoD, cristallizzato (l’effimero?) progetto Lutherion (“Kosmogenesis” è piaciuto ad alcuni?), Seth Artaud ripassa la storia del Goth (sì, quello coll’iniziale maiuscola) condensando in otto rigorose tracce (plus doverosa ghost) la più pura essenza del sound sisteriano,…

Vai all’articolo