Recensioni

Elegy Of Madness: Invisible world

Perché trattenere l’entusiasmo dinanzi ad un disco così bello? Grinta esecutiva perfettamente bilanciata dalla melodia (distribuita senza risparmio), una voce celestiale (e che maturità), un’esecuzione impeccabile da parte di un complesso ormai assurto di diritto alla fascia più alta del…

Vai all’articolo