Recensioni

Time Machine: Reviviscence (Liber Secundus)

Fin dalle iniziali battute dell’intro “Obscurity within” la sensazione di trovarsi dinànte ad un disco epocale si insinua piacevolmente fin a giungere alle più recondite pieghe del nostro animo. Eccoci al secondo capitolo della trilogia imponente che Lorenzo Dehò, Artista…

Vai all’articolo