Pulcher Femina

0
Condividi:
Pulcher Femina

Pulcher Femina (© Pulcher Femina)

La concorrenza del concerto dei Kirlian Camera a pochi chilometri di distanza si e’ fatta sicuramente sentire l’altra sera, presso il Castello del Vescovo di Arceto, dov’era in programma il concerto dei romani Pulcher Femina (band decisamente piu’ conosciuta ed apprezzata all’estero che non in Italia).

L’esibizione inizia verso mezzanotte, davanti ad una cinquantina di presenti, di cui la meta’ segue il concerto e l’altra meta’ fa salotto (come sempre insomma….). I Pulcher Femina sono sul palco in due; il vocalist, Roberto Conforti, (autore di tutti i brani) ha una bella voce e si da’ da fare per cercare di smuovere un po’ il pubblico, mentre la ragazza alle tastiere fa finta di suonare e si esibisce come seconda vocalist su alcuni brani (con risultati un po’ deludenti).

I loro brani sono molto piacevoli; EBM e dark-wave, con pezzi che funzionerebbero molto bene anche in pista se qualche dj avesse il coraggio di proporli; sono sicuro che se i Pulcher Femina fossero tedeschi od inglesi avrebbero ben altro seguito anche da noi. Nella scaletta del concerto ampio spazio al loro secondo cd Shadows of the Lovers di cui vengono eseguiti quasi tutti i brani, tra cui ricordo “Dark Clouds”, “Take me” e “Scream and Die”. Come detto i brani di questo cd sono contraddistinti da sonorita’ piu’ EBM rispetto a quelle del primo disco, pur mantenendo una componente “autunnale” e nostalgica ben incarnata dalla voce di Roberto.

Un concerto abbastanza piacevole nel complesso, anche se trovo che i Pulcher Femina dovrebbero arricchire le loro esibizioni con filmati od altro per renderle maggiormente coinvolgenti.

Nel frattempo la gente continua ad arrivare (molti sono reduci dal Vampyria) e cosi quando dopo la fine del concerto si aprono le danze, c’e’ veramente un bel pubblico. La musica e’ ottima (Feindflug, Covenant, VNV Nation, Project Pitchfork, …). Successivamente anche spazio al gothic, cosi’ sono tutti contenti….. decisamente una bella serata.

Links:

Sito Ufficiale

Decadance Records

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.