Endanger: Revolt

0
Condividi:

Ver Sacrum A quattro anni di distanza dal precedente Addicted to the masses, gli Endanger realizzano il nuovo Revolt, disco che ci offre un elettro-pop quanto mai rassicurante e melodico che in alcuni pezzi può ricordare molto i grandissimi Melotron, ma il motivo principale di questo mio paragone risiede nella voce di Rouven, perchè per il resto gli Endanger sono ancora ben lontani dalle vette qualitative che normalmente ci offre il gruppo di Andy Krueger. Revolt consta di dodici tracce dal livello tutto sommato omogeneo, senza particolari picchi o cadute, anche se le cose migliori sono costituite dall’iniziale “Gruesse nach Frankfurt” e, sopratutto, dalle piu’ ritmate “Mittendrin” e “Times are changing” (che si avvale della partecipazione di Julia Beyer dei Technoir); episodi da ricordare all’interno di un disco che si lascia ascoltare in maniera anche piacevole, ma certamente non entusiasma e che, ad ascolto completato, non lascia grosse tracce di sè.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.