Formalin: Bodyminding

0
Condividi:

Formalin è un duo composto dai giovanissimi Gabor e Tominous, al loro atto d’esordio con questo Bodyminding disco che intende rappresentare in musica la loro città, Berlino; ciò avviene attraverso dodici tracce di elettro-industrial influenzato anche dalla techno e dalle varie correnti musicali che si possono ascoltare nei locali più “alternativi” della capitale tedesca.  Le note promozionali dell’Out of Line parlano di un “must” per i fans di Mentallo & The Fixer e Skinny Puppy ed anche se è vero che le note delle label sono sempre da prendere con le molle, è indubbio che siamo al cospetto di un buon disco, che porta qualcosa di nuovo all’interno di un panorama musicale alquanto stagnante. Il paragone con i due colossi dell’elettro-industrial ci può stare, ma qua è la si possono ravvisare anche l’influenza di Combichrist (“Resistance”) e Nitzer Ebb (“My fetish” e “Beliefmaker”); beats ruvidi ed aggressivi caratterizzano, tra le altre, le iniziali “Fallout” e “Yuppiescum”, due brani che danno subito le coordinate lungo le quali si snoderà l’album, mentre “Deliverance” è il pezzo più “morbido e melodico” (secondo i canoni dell’eletttro-dark, ovviamente) del disco. Esordio più che buono quindi, tanto che gli Hocico si sono portati i Formalin in tour come band di supporto; come sempre, il difficile sarà confermarsi su questi livelli con il prossimo lavoro… per ora applausi.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.