Femme Fatality: Stranger

0
Condividi:

Femme Fatality, progetto nato a Los Angeles nel 2003, fa uscire in questi giorni un EP con cinque tracce, intitolato Stranger. Fondato da Bradley M Palermo con la collaborazione del polistrumentista Shane Mongeau, il gruppo è orientato verso forme espressive fra il synth-pop e l’electro, con sporadici interventi della chitarra e atmosfere complessivamente dark: niente di nuovo sul fronte occidentale ma comunque musica non scadente ed i testi, ispirati ad oscure vicende criminali, appaiono alquanto intriganti. L’opener e title track “Stranger” è già subito uno degli episodi migliori: incedere lento e cadenzato, echi vagamente ‘blueseggianti’ e il canto ha un notevole ‘charme’. Nella seconda, “Old Fashioned”, la parte elettronica è davvero brillante ed inconsueta, con suoni dal sapore cinematografico e dal synth si sprigiona un’energia che trascina. “Ghost”, poi, è il classico brano grintoso dalla ritmica marcata, nel quale la bella voce di Bradley M. Palermo emerge con forza, come accade del resto anche in “One Man Town”, in cui non è però soltanto lui a cantare: qui, subito dopo l’esordio potente ed un po’ sinistro, in effetti c’è anche il basso che si pone in evidenza e spuntano note di chitarra, uno degli arrangiamenti più ricchi del lotto.  Infine, “Hard Part”, conclude con sonorità più ampie e composite e giochi di voci ‘robotiche’ un disco decisamente gradevole, al quale vale la pena dedicare attenzione.

Condividi:

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.